Tracce sottili nel nostro DNA possono rivelare quello che ci è successo durante la nostra vita. Anche se la maggior parte degli studi si sono concentrati su esperienze di vita negative, come la pedofilia, anche le esperienze positive alterano la nostra struttura dell'epigenome – ossia di i modelli di etichette e di sequenziamento nel DNA. Rachel Yehuda, una neuroscienziata presso la clinica Mount Sinai Hospital, New York, conferma che entrambe le esperienze negative e positive hanno un impatto sulla nostra biologia e possono alterare il nostro DNA. La buona notizia è che alcuni cambiamenti dell’ epigenome sono reversibili e che anche le cose semplici come la dieta, la meditazione, il coaching o il counselling possono alterare il nostro epigenome.